Il Csgla della Università degli Studi di Roma «Tor Vergata» ha come principale obiettivo quello di rafforzare il dialogo giuridico tra Italia e America Latina.

La comune base nel diritto romano e nella sua tradizione degli ordinamenti giuridici dei paesi latinoamericani evidenzia l’esistenza di un sistema giuridico latinoamericano che si caratterizza in chiave identitaria rispetto a possibili diffusioni del sistema giuridico romanistico in altre aree (come ad esempio in Eurasia), con sviluppi e contenuti in parte diversi (ma non antitetici) da quelli europei.

La grande storia della tradizione romano-iberica e romano-lusitana, da un lato, e la diffusione del Derecho de Castilla nelle Americhe, segna la strada specifica del sistema latinoamericano. Il movimento di codificazione latinoamericana che si accompagna alla fase indipendentista, con il Codice cileno del venezuelano Andrés Bello, il Codice civile argentino di Dalmacio Vélez Sarsfield, il progetto di codice in Brasile di Augusto Teixeira de Freitas (Esboço), rappresenta un modello caratterizzante uno specifico filone latinoamericano della tradizione romanistica.La fase della ricodificazione in atto in America Latina, con il nuovo Codice civile del Brasile e il nuovo Codice civile dell’Argentina, si situa in piena coerenza con questa storia, dimostrando il grande interesse che quest’area assume anche per la scienza giuridica europea.